Che cosa è un forte mal di testa, che è un forte mal di testa.

Che cosa è un forte mal di testa, che è un forte mal di testa.

Scheda informativa
Aggiornamento luglio 2016

Aspetti principali

  • Dengue è una infezione virale trasmessa dalle zanzare.
  • L’infezione provoca la malattia simil-influenzale, e, occasionalmente, si sviluppa in una complicanza potenzialmente letale chiamata grave dengue.
  • L’incidenza globale di dengue è cresciuta notevolmente negli ultimi decenni. Circa la metà della popolazione mondiale è ora a rischio.
  • Dengue è trovato in climi tropicali e subtropicali in tutto il mondo, per lo più nelle aree urbane e semi-urbane.
  • dengue grave è una delle principali cause di malattia grave e morte tra i bambini in alcuni paesi dell’Asia e dell’America latina.
  • Non esiste un trattamento specifico per la dengue / grave dengue, ma la diagnosi precoce e l’accesso alle cure mediche abbassa i tassi di mortalità al di sotto dell’1%.
  • prevenzione e controllo Dengue dipende da misure di controllo vettore efficaci.
  • Un vaccino dengue è stato concesso in licenza da diverse autorità nazionali di regolamentazione per l’uso in persone 9-45 anni di età che vivono in situazioni endemiche.

dengue grave (noto anche come dengue febbre emorragica) è stato riconosciuto nel 1950 durante le epidemie di dengue nelle Filippine e Tailandia. Oggi, grave dengue colpisce maggior parte dei paesi dell’Asia e dell’America latina ed è diventata una delle principali cause di ricovero ospedaliero e di morte tra i bambini e gli adulti in queste regioni.

carico globale di dengue

L’incidenza di dengue è cresciuta notevolmente in tutto il mondo negli ultimi decenni. Il numero effettivo di casi di dengue sono underreported e molti casi sono classificati erroneamente. Una recente stima indica 390 milioni di dengue infezioni all’anno (95% intervallo di credibilità 284-528,000,000), di cui 96 milioni (67-136,000,000) clinicamente manifesta (con qualsiasi gravità della malattia). 1 Un altro studio, della prevalenza di dengue, stima che 3,9 miliardi di persone, in 128 paesi, sono a rischio di infezione da virus dengue. 2

Altre caratteristiche della malattia comprendono i relativi modelli epidemiologici, tra iper-endemicità di più sierotipi del virus dengue in molti paesi e l’impatto allarmanti sulla salute umana e le economie globali e nazionali.

Prima del 1970, solo 9 paesi hanno sperimentato gravi epidemie di dengue. La malattia è endemica in più di 100 paesi nelle regioni dell’OMS in Africa, nelle Americhe, Mediterraneo orientale, Sud-Est asiatico e il Pacifico occidentale. Le regioni America, Sud-Est asiatico e il Pacifico occidentale sono le più gravemente colpite.

Si stima che circa 500 000 persone con grave dengue richiedono l’ospedalizzazione ogni anno, gran parte dei quali sono bambini. Circa il 2,5% di coloro che muoiono colpite.

Trasmissione

Il Aedes aegypti zanzara è il vettore principale della dengue. Il virus si trasmette all’uomo attraverso le punture di zanzare femmine infette. Dopo l’incubazione virus per 4-10 giorni, una zanzara infetta è in grado di trasmettere il virus per il resto della sua vita.

gli esseri umani sintomatica o asintomatica infette sono i principali portatori e moltiplicatori del virus, che serve come fonte del virus per le zanzare infette. I pazienti che sono già infettati con il virus della dengue può trasmettere l’infezione (per 4-5 giorni; massimo 12) tramite Aedes zanzare dopo i loro primi sintomi compaiono.

Il Aedes aegypti zanzare vive in ambienti urbani e alleva principalmente in contenitori artificiali. A differenza di altre zanzare Ae. aegypti è un alimentatore diurno; i suoi picchi periodi pungenti sono la mattina presto e la sera prima del tramonto. Femmina Ae. aegypti morde più persone nel corso di ogni periodo di alimentazione.

Aedes albopictus. un vettore di dengue secondaria in Asia, si è diffuso in Nord America e in più di 25 paesi della Regione europea, in gran parte a causa del commercio internazionale di pneumatici usati (un habitat di allevamento) e altri beni (ad esempio, la fortuna di bambù). Ae. albopictus è altamente adattabile e, quindi, può sopravvivere in più fredde regioni temperate dell’Europa. La sua diffusione è dovuta alla sua tolleranza alle temperature sotto lo zero, l’ibernazione, e la capacità di ricovero in microhabitat.

caratteristiche

La febbre dengue è una malattia grave, di tipo influenzale che colpisce i neonati, bambini e adulti, ma raramente causa la morte.

dengue grave è una complicanza potenzialmente mortale a causa di fuoriuscita del plasma, accumulo di liquidi, distress respiratorio, sanguinamento grave o insufficienza d’organo. I segnali di pericolo si verificano 3-7 giorni dopo i primi sintomi in concomitanza con una diminuzione della temperatura (inferiore a 38 ° C / 100 ° F) e comprendono: dolore addominale, vomito persistente, respirazione rapida, sanguinamento delle gengive, la stanchezza, irrequietezza e sangue in vomito. Le prossime 24-48 ore della fase critica può essere letale; cure mediche è necessaria per evitare complicazioni e il rischio di morte.

Trattamento

Non esiste un trattamento specifico per la febbre dengue.

Immunizzazione

L’OMS raccomanda che i paesi dovrebbero prendere in considerazione l’introduzione del vaccino dengue CYD-TDV solo in contesti geografici (nazionali o regionali) in cui i dati epidemiologici indicano un elevato carico di malattia. raccomandazioni complete possono essere trovati nel documento di posizione dell’OMS sulla dengue:

  • vaccino Dengue: OMS position paper – Luglio 2016
    PDF, 437KB

Prevenzione e controllo

Allo stato attuale, il metodo principale per controllare o prevenire la trasmissione del virus della dengue è quello di combattere le zanzare vettore attraverso:

  • evitando le zanzare di accedere habitat deposizione delle uova da parte di gestione ambientale e modifica;
  • lo smaltimento dei rifiuti solidi correttamente e la rimozione di habitat artificiali artificiali;
  • copre, svuotamento e pulizia dei serbatoi per l’acqua nazionali su base settimanale;
  • l’applicazione di insetticidi appropriati ai contenitori esterni di stoccaggio dell’acqua;
  • utilizzando di protezione delle famiglie personale come zanzariere, abiti con maniche lunghe, materiali trattate con insetticida, bobine e vaporizzatori;
  • migliorare la partecipazione della comunità e la mobilitazione per il controllo vettoriale sostenuta;
  • l’applicazione di insetticidi come irrorazione spazio durante le epidemie come una delle misure di vettore di controllo di emergenza;
  • monitoraggio e la sorveglianza dei vettori attivi devono essere effettuati per determinare l’efficacia degli interventi di controllo.

OMS risposta

Che risponde alla dengue nei seguenti modi:

  • sostiene i paesi nella conferma di focolai attraverso la propria rete collaboratore di laboratori;
  • fornisce supporto tecnico e guida per i paesi per la gestione efficace delle epidemie di dengue;
  • sostiene i paesi a migliorare i loro sistemi di reporting e di catturare il vero fardello della malattia;
  • offre corsi di formazione sulla gestione clinica, la diagnosi e il controllo vettoriale a livello regionale con alcuni dei suoi centri collaborativi;
  • formula le strategie e le politiche basate;
  • sviluppa nuovi strumenti, compresi i prodotti insetticidi e tecnologie di applicazione;
  • raccoglie documenti ufficiali di dengue e di dengue grave da oltre 100 Stati membri; e
  • pubblica linee guida e manuali per la gestione dei casi, la diagnosi, la prevenzione e il controllo dengue per gli Stati membri.

1 Bhatt S, Gething PW, Brady GU, Messina JP, Farlow AW, Moyes CL et al La distribuzione globale e l’onere di dengue. Natura; 496: 504-507.

Related posts