Vahanas – La Divina animali Monti …

Vahanas - La Divina animali Monti ...

The Hindu Pantheon è piena di storie e leggende interessanti e divertenti sui vari dei e dee. La particolarità di queste epopee, storie e leggende è che ognuno di questi aneddoti sono dotati di una piccola lezione nascosta in loro – qualcosa che suona banale, ma hanno un grande connotazione spirituale che sta dietro di loro.

Molte delle principali divinità indiane e Dee (deva e Devis) hanno i loro veicoli propri, supporti o vahanas che compongono i vari tipi di animali e uccelli. Anche se questo sembra strano a prima vista, c’è un significato interiore profondo dietro la scelta particolare di quelli vahanas. Questo articolo dettagliato fornisce preziose informazioni su questi vahanas e il loro significato, sia in termini mondani e spirituali.

Diamo ora uno sguardo dettagliato alle varie principale Devata e le loro vahanas.

Garuda – Sri Maha Vishnu ‘s Vahana

GARUDA – IL
VEICOLO DIVINO
Di Vishnu

Il Garuda, il vahana dello Sri Maha Vishnu, uno della Trinità divina, è una grande entità aquila-come mitica che fa parte di indù e cultura buddista. Il Garuda è spesso raffigurato come avere un corpo lucido dorato, ali rosse, faccia bianca, un forte, becco d’aquila e il corpo di un uomo. E ‘una creatura potente, pieno di energia e una dimensione abbastanza grande per bloccare il sole Dio stesso!

Vishnu E
LAKSHMI GUIDA ON
DIVINA VEICOLO GARUDA

il vero potere di Garuda

Garuda ha sempre giocato un ruolo molto importante e vitale nel suo padrone, la vita di Vishnu. In realtà, l’arte indiana è di per sé una testimonianza di enorme personalità di Garuda. Si dice che i canti Veda può essere ascoltato con ogni movimento delle ali imponenti di Garuda. Ci sono diverse sculture indiane e dipinti che raffigurano Vishnu e la sua consorte, Lakshmi, seduto sul uccello. Krishna svolge anche un’immagine di Garuda sulla sua bandiera.

Secondo i Veda, Syena era il responsabile per la consegna del Deva Amrut (nettare dell’immortalità) dalla terra al cielo. Adorare questo uccello divino è anche detto di togliere il veleno dal proprio corpo. Il Signore Krishna stesso ha dichiarato nel mezzo di Kurukshetra, il campo di battaglia, "Di uccelli, io sono il figlio di Vinata (Garuda)". Krishna e la sua consorte, Satyabhama cavalcavano su di lui per uccidere Narakasura. In un altro incidente, Krishna monta Garuda per salvare il suo devoto elefante, Gajendra.

nascita di Garuda

Garuda è nato per salvia Kashyap e Vinata. Quando Garuda prima emerse dal suo uovo, è apparso come un inferno furioso, consumando tutto nella sua scia. Quando il Deva supplicato con lui per pietà, egli acconsentì e ha ridotto la propria dimensione e di energia.

Raggiungere il Amrut ai Deva

Sulla via del ritorno, ha incontrato Vishnu. Mentre Vishnu gli promise l’immortalità, senza dover consumare il nettare, Garuda promesso che sarebbe diventata la sua cavalcatura permanente. Ha anche incontrato Indra, al quale ha promesso che sarebbe davvero consegnare il nettare di nuovo ai Deva. Indra, a sua volta, ha promesso Garuda i serpenti come cibo.

Infine liberare la madre, Garuda ha chiesto i serpenti per completare i loro riti religiosi prima di consumare il Amrut. Mentre erano a lui, Indra fatto fuori con la pentola. Garuda è così diventato l’alleato degli dei e il veicolo di Sri Vishnu.
Garuda si dice di aver avuto sei figli che hanno dato luogo alle spezie degli uccelli. Come Garuda, anche loro erano forti al di là di confronto e anche predati i serpenti come ha fatto Garuda. Signore Vishnu ha continuato ad essere il loro protettore pure.

Garuda nel Buddismo

INDUS VALLEY immagine Bull

A differenza di Garuda, che è un dio minore, Nandi è considerato un dio potente separato, la cui storia può essere fatta direttamente dalla civiltà della valle dell’Indo. produzione di latte è stata l’occupazione più importante allora e così, la Nandi è stato dato molto rispetto a quel tempo. C’era anche una divinità, molto simile a Shiva, che è stato poi venerato come Pasupathi (il custode del bestiame).

In alcuni Purana, il Nandikeswara presenta come uno con la faccia di un toro e il corpo umano, che è simile a Shiva stesso. Egli è mostrato con quattro mani, due tengono il Parasu (scure) e il Mruga (antilope) e gli altri due ripiegato in preghiera. In sanscrito, la parola per ‘toro’ è ‘vrisha’, che significa anche Dharma o la giustizia. Questo è il motivo per cui si è ritenuto opportuno chiedere la benedizione di Nandi anche prima di inchinarsi a Shiva!

Mentre i Purana consider Nandikeswara di essere il leader di Siva Ganas, è anche detto di essere il principale discepolo di Shiva, anche un guru primordiale per Siddhar Thirumulanathar, Patanjalinathar e molti altri dell’antica tradizione Natha / Siddhar.

nascita di Nandi
leggende popolari

Shiva e Parvati, una volta giocato un gioco di dadi, in cui Nandi ha accettato di diventare l’arbitro. Anche se Shiva perso la partita, Nandi lo ha dichiarato il vincitore, come era il suo preferito. Allora, Parvati ha perso le staffe e maledì Nandi che sarebbe morto di una malattia terribile e incurabile. Quando Nandi pregò per il perdono e le aveva detto di aver mentito solo per proteggere il suo Maestro, Parvati ceduto e gli ha offerto un modo di espiazione e di liberazione dalla sua maledizione. Lei gli ha chiesto di offrire il suo alimento preferito (erba) per Suo figlio, Signore Ganesha. il giorno del compleanno di quest’ultimo. Nandi fece come gli era stato detto ed è stato subito rilasciato dalla maledizione. Questo è anche il motivo per cui le persone offrono Arugampul (un tipo di erba medicinale) per Ganesha durante la preghiera.

Durante la Samudra Manthan (sbattimento dell’oceano di latte) Episodio, Shiva inghiottito Halahala, il veleno mortale che nasce dal mare. Quando Nandi ha visto qualche goccia di veleno che cade a terra, si leccava immediatamente se da terra. Tutti osservazione sono rimasti scioccati e impauriti dello stato di Nandi dopo aver consumato il veleno, ma Shiva sorridendo loro assicurato che il toro non sarebbe venuto a male, come aveva completamente ceduto la sua volontà al suo signore e padrone, Shiva.
colore bianco di Nandi è il simbolo della sua purezza e senso di giustizia. Ancora oggi, le donne adorano Nandi come dispensatrice di fertilità.

Ganesha è conosciuto per essere il Deva di intelligenza e saggezza. Egli è anche detto di essere un mecenate delle arti e delle scienze. Questo Gananayaka (Signore dei Gana) è propiziata prima dell’inizio di ogni cerimonia o rituale ed è anche invocato come il Signore di lettere prima dell’inizio delle sessioni di scrittura.

Mushika

Alcuni dei primi raffigurazioni non mostrano Signore Ganesha con un vahana a tutti. I colloqui Mudgala Purana di otto manifestazioni del Signore, in cui Ganesha ha un topo in cinque di loro. Come Vakratunda, egli utilizza un leone come vahana. Come Vikata, ha un pavone con lui e il Sesha (serpente divino) è presente con lui nel suo avatar Vighnaraja. La filosofia Jail mostra anche Ganesha con un mouse, elefante, tartaruga, RAM o pavone.

Secondo alcuni filosofi, i Mushika apparivano come veicolo di Ganesha in India, da qualche parte intorno al 7 ° secolo. La prima menzione del Mushika è nel Matsya Purana, il Brahmananda Purana e poi il Ganesha Purana. C’è anche menzione del Signore utilizzando un’immagine del mouse sulla sua bandiera. I nomi, Mooshikavahana (montato su un mouse) e Akhuketana (bandiera del mouse) appaiono nel Ganesha Sahasranama.

Lord Ganesha
CON Mushika

Il termine ‘Mushika’ deriva dalla radice sanscrita, ‘poltiglia’, che vuol dire, ‘a rubare’. Il ratto è generalmente una creatura distruttivo se non controllata. E ‘priva le persone di colture e prodotti alimentari. In altre parole, si tratta di un parassita distruttivo che provoca un sacco di problemi.

Inoltre, i nostri pensieri si moltiplicano multifold se lasciato incontrollato. Come topi attaccando nella notte, hanno nascosto ci attaccano nel buio della nostra ignoranza. Ganesh seduto sul mouse indica la sua frantumazione nostri pensieri negativi quando cediamo la nostra vita a Lui.

Le nostre menti sono estremamente volubile e tendono a correre qua e là, lasciando completamente il nostro controllo su di essa! Il raggiungimento di controllo è un segno di grande saggezza. Il mouse ai piedi di Ganesha significa che Egli può portare le nostre menti sotto il suo controllo e conferiscono grazia e pienezza su di noi. Inchinandosi al Vighneswara del ci permette anche di ottenere il controllo sulle nostre menti, in tal modo, ottenendo oltre i nostri vighnas, come pure! I Mushika, presso i piedi del Signore in modo permanente, significa la mente salda per sempre di essere in atteggiamento di preghiera, lasciando da parte tutte le negatività e, infine, raggiungere la beatitudine e l’unità con Lui.

Il Mushika significa anche adundance. In termini simbolici, il mouse porta immensa grazia del Signore Ganesha ovunque vada, tra cui i cuori e le menti dei devoti in cui risiede.

The Peacock – monte del Signore Muruga

Il Veda descrive Muruga come ‘Agnibhuh’ o il figlio di Agni, il fuoco di Dio. Le versioni del Purana, però, concordano sul fatto che egli è il figlio di Shiva / Rudra. Il significato principale della divinità è il suo insegnamento della rilevanza di ‘Aum’ o il Pranava Mantra (suono primordiale) per il proprio padre, Shiva.

Come monte di Kartikeya è venuto per essere

STORIE DI
LORD Kartikeya

Il frutto della conoscenza

C’è una storia interessante relative sia Velayudha (Muruga) e la sua cavalcatura. Un giorno, Shiva e Parvati deciso di condurre una competizione tra i loro figli, Ganesha e Muruga. Hanno chiesto loro di fare il giro del mondo per tre volte sui rispettivi supporti e ha dichiarato che il vincitore sarebbe arrivare ad avere l’unica Jnana Pazham (il frutto della conoscenza). Ganesha montò vahana, il ratto e Kartikeya orgoglio accelerato per conto suo veicolo, il pavone.

Fu allora che Ganesha, essendo quello più saggio, realizzato semplicemente dovuto andare in giro i suoi genitori per tre volte, e che sarebbe equivalente ad andare in tutto il mondo per tre volte. Ha concluso i tre giri abbastanza rapidamente e entrato in possesso del prezioso frutto. Kartikeya è tornato in volo sul pavone, fiducioso che avrebbe finito molto più veloce di suo fratello che avrebbe dovuto viaggiare su un piccolo ratto! Era assolutamente deluso e arrabbiato quando ha saputo quello che era successo durante la sua assenza e, rinunciando al mondo, se ne andò in un battibaleno a Palani, dove si erge un tempio sacro di oggi.

vahana Devi Durga s ‘- The Tiger

In Induismo. Devi Durga è il Guerriero Dea suprema, l’incarnazione completa di Shakti (energia cosmica creativo) e la Madre di tutti gli esseri in questo mondo e oltre. Lei è la moglie di Lord Shiva e la madre di Ganesha e Kartikeya. Durga è raffigurato con dieci braccia, ciascuna in possesso di un arma, cavallo di un leone o una tigre. Anche se un aspetto di Parvati stessa, Durga è considerato più feroce e molto più potente rispetto alla calma e serena Parvati.

Durga è detto di essere molto bella e radiosa, la sua forma piena di aura incredibilmente brillante. Si manifesta in modo da uccidere il più terribile demone, Mahishasura. Ogni Dio suo dà loro arma al fine di aumentare la sua forza e poteri. Shiva dà il suo tridente; Vishnu, il suo disco; Indra, il suo colpo di fulmine, Brahma, il Kamandalu; Kubera, la mazza e così via.

PARVATI PINI e prega
PER Lord Shiva

La storia di Parvati

Shiva era furioso quando è venuto a conoscenza di esso, ha preso il suo corpo lontano e ha preso la penitenza in una profonda, grotta fredda in Himalaya. Più tardi, Sati ha preso nascita come Parvati, figlia di Monte Himavan e, dopo severa penitenza, finalmente sposata Shiva e visse con lui ancora una volta.

monte di Durga, il leone

Essendo figlio di monte Himavan, Himalaya regali lei un feroce leone bianco. Seduto sul suo vahana, il leone, lei procede ad attaccare Mahishasura, la mezza bufala, asura metà umano, che aveva ottenuto un vantaggio che nessun Dio, uomo o animale potrebbe mai ucciderlo. Ubriaco con il suo potere, ha governato la terra e il cielo e torturati e tormentato sia i Deva e le Sura (terrestri). Non in grado di difendersi, lo sfortunato Deva avvicinato Parvati, che prontamente ha deciso di aiutare. Dal momento che nessun uomo poteva sconfiggere il demone, solo una donna poteva ed è così che Durga è venuto in essere.

Devi Durga ha intrapreso una severa penitenza prima di venire faccia a faccia con gli Asura. Sul principio del 9 ° giorno di luna crescente, i demoni Chanda e Munda è venuto a combattere la sua. La Devi diventato blu per la rabbia e la Dea Chamunda scaturì dal suo terzo occhio. Questa entità potente ucciso i demoni con la sua spada.

Santoshi MATA su Tiger

The Owl – Vahana di Lashmi

Devi Lakshmi o Mahalakshmi, la figlia di Bhrigu e Khyaati, è la consorte di Sri Mahavishnu e uno della Santa Trinità di Dee. La dea indù della prosperità e ricchezza, Shri, come è anche noto, si trova nel buddismo e giainismo.

LAKSHMI – DEA DELLA RICCHEZZA

Lakshmi incarna anche la purezza, la ricchezza, la bellezza, la fortuna, la grazia, fascino, lucentezza e splendore. In altre parole, lei è la dea dell’abbondanza. Lei è raffigurato come una bellissima signora con quattro mani, seduto su un loto pieno fiorito, tenendo boccioli di loto tra le due mani, una pentola d’oro con il suo terzo, la mano destra tiene il hasta ‘abhaya’ (che offre aiuto e coraggio ai suoi devoti). È vestita in abiti di seta e porta un sacco di ricchi, gioielli pesante sulla sua persona, indicando il suo potere come la dea della ricchezza.

Il Ashta Lakshmi

Il Ashta Lakshmi o otto Lakshmi-s è un gruppo di manifestazioni della dea della fortuna. Essi rappresentano congiuntamente le otto fonti di ricchezza. Sono Aadi Lakshmi, Dhaanya Lakshmi, Dhairya Lakshmi, Gaja Lakshmi, SantaAna Lakshmi, Vijaya Lakshmi, Vidyaa Lakshmi e Dhana Lakshmi.

Il significato della civetta

LAKSHMI CON LA SUA
Vahana – IL GUFO

Il Gufo, oppure il Ulooka in sanscrito, è vahana di Devi Lakshmi. Anche se questo uccello sembra essere il veicolo più improbabile per il estremamente bella Dea, vi è un significato spirituale profondo sul motivo per cui si seleziona questa creatura come la sua cavalcatura.

Il Ulooka è un uccello che dorme durante il giorno e si aggira per tutta la notte. Questo è perché può vedere solo al buio, e va cieca nel giorno. Questa cecità parziale nella creatura è in realtà indicativo di (ricercatore) la tendenza di andare verso la ricerca della secolare invece di ricchezza spirituale di un sadhaka.

La civetta, nella Bhagavad Gita. è paragonato a un prajna Sthita illuminato (quello che rimane costante a qualsiasi situazione, sia che si tratti felice o triste). Dea Lakshmi è anche detto di essere l’amante di saggezza spirituale. Mantenendo la civetta come suo veicolo, ci insegna ad aprire gli occhi alla luce della saggezza che risiede dentro di noi. Questo Karunamayi (compassionevole One) Madre, quindi, tiene simbolicamente l’ignoranza sotto il suo controllo.

The Swan – Monte di Brahma e della Dea Saraswati

BRAHMA emergendo da
L’ombelico del VISHNU

Brahma

Brahma è uno della Trinità divina, gli altri sono Vishnu e Shiva. Brahma è venerato come il Padre, il Creatore supremo, che ha dato vita a tutto l’universo. Brahma è anche da qui indicato come Prajapati. Egli è una divinità vedica e marito di Saraswati, la dea della conoscenza. Anche se Egli ha creato l’intero universo, egli interferisce raramente con gli eventi che accadono in devaloka (paradiso) e Bhooloka (la terra).

Secondo i Purana, il quattro facce, quattro braccia Brahma era auto-nato, da un loto che cresce dall’ombelico di Vishnu. Il suo altro nome, quindi, è Nabhija (quella derivante dal Nabhi o ombelico). Ancora un’altra versione dice che Egli nacque in acqua (altro suo nome è Kanja) e che ha seminato un seme che è diventato un grande, uovo d’oro che è l’universo come lo conosciamo (Hiranyagarbha).

Brahma, il Signore dei sacrifici, si dice di recitare costantemente i quattro Veda con i suoi quattro facce. Ha conseguito i Veda in una mano, gli altri in possesso di uno scettro, brocca e un rosario di perle Rudraksha.

In Induismo, tuttavia, non ci sono molti templi di Brahma. Il più famoso è quello di Pushkar, Rajasthan. Ci sono alcuni altri, come il Kheteshwar Brahmadham Tirtha nel villaggio Asotra, distretto di Barmer, Rajasthan, villaggio Brahma-Karmali a Goa, in Khedbrahma nel Gujarat e nel villaggio di Khokhan nella valle di Kullu. Un idolo alto sei piedi di Brahma è ora scoperto a Sopara, vicino a Mumbai (Bombay).

Perché Brahma ha scelto il cigno come Suo vahana

BRAHMA VOLO –
MONTATO SUL CIGNO

Il cigno ha un posto importante nella mitologia indù. Questa creatura si dice che abbia la Neera-Sri- Viveka, un potere straordinario per separare l’acqua dal latte, quando entrambi sono combinati insieme. In termini filosofici, questo implica la capacità di discriminazione tra il bene e il male, e di buttare via ciò che è male e senza valore in termini di crescita spirituale.

Ciò implica anche il potere di dispensare giustizia a tutte le creature, a prescindere da come complicato la situazione potrebbe essere.
Il concetto di Brahma o Brahman esiste nel Buddismo troppo, come Brahmavihara. Questa religione accetta l’esistenza di una suprema onnipotente, l’Infinito, il Brahman.

Saraswati

Saraswati in induismo è una delle divinità più importanti. Lei è la dea della conoscenza, la conoscenza e anche della musica e delle arti. Lei è la divina consorte di Brahma ed è uno dei Tridevi-s (Maha Saraswati), la Trinità delle Dee, gli altri sono Maha Lakshmi e Maha Kali. figli di Saraswati sono i quattro Veda, i testi più sacri dell’induismo.

Sarawati è visto seduto su un loto, vestito di bianco brillante, tenendo lo strumento musicale nazionale dell’India, il Veena, in due mani. Ha conseguito un libro in una delle altre mani (conoscenze significare) e una corona di cristalli nella quarta mano. In alternativa, i quattro bracci simboleggiano anche la sua conoscenza completa sui quattro Veda.

Perché ha scelto il Saraswati Hamsa (Swan) e Peacock

SARASWATI con il cigno
E IL PAVONE

Devi Saraswati ha scelto la Hamsa o Swan come il suo montaggio, a simboleggiare la sua esperienza della più alta realtà e della conoscenza. colore bianco del cigno rappresenta ancora la sua purezza e la realizzazione della vera conoscenza e vero stato di Brahman.

Un pavone a volte è anche raffigurato seduto vicino Saraswati. Il pavone significa arrognace sulla propria bellezza. Montando un pavone, Saraswati ci insegna a lasciare andare i nostri pensieri di aspetto esteriore e concentrarsi, invece, sulla scoperta della verità eterna.

Il nono giorno del festival Navratri è celebrato come il giorno Saraswati Puja in molte parti dell’India, in particolare nel sud dell’India. In questo giorno, nulla di nuovo è appreso e uno mantiene tutti i propri libri e altra letteratura nel Puja, come un gesto di resa per Vidya, la dea della conoscenza.

I sette cavalli – vahanas di Surya

SURYA – IL SOLE DI DIO

Una versione dice che Lord Surya è un agglomerato di poteri della Divina Trinità, Brahma, Vishnu e Maheshwara. Il Surya Graha rappresenta il Ravi-Vaar o Domenica.

In astrologia vedica, il Surya Devata è anche considerato sempre così un po ‘malefico, come egli è sempre caldo e secco e persino ostile, a volte. Il Dio Sole rappresenta l’anima, forza di volontà, la fama, la salute e la vitalità, coraggio, regalità, maestà e autorità.

Surya è data molta importanza nella cultura indiana come egli è un Dio che può essere visto di tutti i giorni. Anche Shaivites e Vaishnavites lo considerano come un Apsect di Shiva e Vishnu, rispettivamente. Vaishnavites considerano Surya Narayana come un aspetto di Vishnu, mentre Shaivites lo considerano Astamurti, una delle otto forme di Shiva.

gli altri nomi di Surya sono Ravi, Pusha, Viswakarma, Vivaswat, Aditya, Arka, Savita, Mitra e Grahapati. I devoti cantare il Aditya Hridayam in lode di Surya.

Il numero sette

Il numero sette ha un grande significato nella filosofia indiana. Ci sono sette colori dell’arcobaleno, sette mari, sette note musicali, sette chakra (centri spirituali nel corpo o Sukshma sottile sharira) e sette Rishi (Sapta Rishi).

Quello che i sette cavalli rappresentano


LORD SURYA dei Sette
CAVALLO CHARIOT, CON
DAWN AS suo auriga
(Per gentile concessione: Exotic India)

Cavalli ritraggono il potere, l’arroganza e la velocità. Siamo sempre in soggezione quando abbiamo vista un imponente dall’aspetto corsa destriero via per la sua destinazione.

sette cavalli di Dio Sole rappresentano i sette peccati e il suo controllo sulla stessa indica un perfetto controllo del Devata nel corso dello stesso. Esso rappresenta anche il modo in cui abbiamo bisogno di controllare le nostre emozioni di base in modo da salire ulteriormente e più alto nel regno spirituale della nostra vita.

di Surya sette cavalli rappresentano anche i sette chakra in chakra o centri spirituali nel nostro corpo sottile, la fioritura dei quali porta al sorgere del potere della Kundalini o energia serpentina che risiede dentro di noi.

The Elephant Airavata – vahana di Indra

Indra è il re dei deva nella mitologia indù, anche il Dio della Guerra e Meteo. Si dice che risiedere in Indraloka ed è indicata come la principale divinità nel Rig Veda (uno dei quattro testi sacri dell’Induismo). Indra è spesso raffigurato come eroico, aggressivo – anche arrogante, e di un carattere amorosa. A dispetto di storie, molti dei quali parlano dei suoi aspetti negativi, Indra gode sempre una posizione di rilievo nella mitologia indù, proprio attraverso i tempi pre-vediche, vedici e puraniche. Weilding l’arma potente, Vajra (fulmine), a volte anche una rete, gancio e l’arco, è anche detto di godersi il Soma (bevanda divina particolare significato per coloro che risiedono in devaloka).

Il Rig Veda parla molto bene di Indra, riferendosi a lui come Sakra, il più potente di tutti. Brihad-Aranyaka si riferisce a lui come il maestro di otto Vasu, Rudra undici e dodici Aditya o soli. Essere il signore del Vasus dà anche Indra suo nome Vasava. Egli è venuto per essere conosciuta come Devendra, Manavendra e Raghavendra in molti altri conseguente yuga (epoche).

funzioni principali di Indra includono il mantenimento di tutti gli elementi, come Agni (fuoco), Varuna (acqua) e Surya (sole) e anche fare la guerra contro gli Asura e altri malfattori, stabilendo così dharma (giustizia) in tutte le tre lokas (mondi), vale a dire, il Swargaloka (cielo), Bhooloka o Mrityuloka (terra) e Patala (inferi). Anche se descritta come molto coraggioso ed eroico, Indra è data anche tonalità molto umani di carattere, rendendo così vulnerabile un po ‘di base e le emozioni banali.

Elefante di Indra – Il Airavata


INDRA SUL SUO SUPPORTO –
Airavata L’ELEFANTE
(Per gentile concessione: Exotic India)

Airavata e la pioggia

C’è un mito popolare che crede che gli elefanti sono in grado di dare origine a nuvole. Uno dei nomi di mezzi di Airavata "uno che si lega o maglieria nuvole". C’è un’altra storia che collega Airavata con le nuvole uno scarico. Indra cavalca Airavata per sconfiggere il demone Vritra. Dopo aver instradato il demone, Indra procede di nuovo a Swargaloka sulla sua cavalcatura. L’enorme elefante raggiunge poi giù con il suo tronco per estrarre acqua dal inferi e poi spruzza generosamente sulle nuvole, ottenendo in tal modo l’acqua fredda (o pioggia) derivanti dalle nuvole.

Templi di Airavata

In un tempio Darasuram, vicino al quartiere Tanjore, Tamil Nadu, è una Shivalinga, che Airavata si dice adorato. Questo Linga è ora indicato come Airavateshwara. Questo è anche un monumento del patrimonio mondiale di oggi.

In Thailandia, Erawan è il nome dato a Airavata. Egli è mostrato con 33 teste e più di due zanne. Alcuni idoli mostrano anche Indra in sella Erawan.

Nella ormai defunta Regno del Laos, Erawas è stato mostrato come un elefante a tre teste, con nella loro bandiera reale.

La Ram – monte di Agni Devata


AGNI – il dio del fuoco –
MONTATO SUL RAM
(Per gentile concessione: Exotic India)

La prima strofa e anche i mandala (o divisioni) del Rig Veda inizia con un inno alla Agni. mitologia indù tiene Agni in una posizione elevata. Le Upanishad parlare di lui come il supremo Signore, l’Atman e la fiamma eterna – l’anima dell’universo. Agni è il prescelto Sacerdote, Dio, Signore dei sacrifici, custode del diritto, testimonianza di tutto il mondo e Colui che disperde le tenebre dentro e fuori.

Il tallone rudraksha tre facce è il simbolo principale di questa Devata. Indossando questo tallone purifica la persona, proprio come il fuoco che brucia e annienta tutte le impurità. Questo Devata è il personaggio centrale nella Yagnas e Yaga (riti sacrificali) ed è parte integrante di tutti i principali rituali indù. Si ritiene che offrire sacrifici bruciati nel fuoco sacrificale raggiunge direttamente agli Dei. Ancora oggi, Agni è parte integrante di cerimonie di nozze e simili.

il culto del fuoco esiste ed esiste ancora in tutte le culture del mondo pure. Mentre i cristiani accendono candele, Dio era adorato come il fuoco nell’antico Israele. Soprattutto nel contesto induista, Agni continua e continuerà a incarnare tutto ciò che è mistico, vibrante e divina!

la Ram

vahana Shani di Graha – Il Corvo


SHANI CON LA SUA
Vahana – IL CORVO
(Per gentile concessione: Exotic India)

Shani Devata è una delle Navagrahas, nove esseri celesti primari dominanti rispettivi pianeti. Il Signore di Saturno, è anche il Signore del Sabato. E ‘indicato anche come Shanaischarya, Shaneeshwara, Shani Baba e Shani Deva. Egli è il figlio di Surya Deva e Chaaya Devi e così è anche conosciuto come Chaayaputra. Egli è anche il cugino di Yama, il Dio della Morte.

Shani è raffigurato come carnagione scura. Egli è per lo più mostrato montato su un corvo, anche se a volte anche su un corvo o avvoltoio.

Anche se un Dio tanto temuto, egli è noto anche per dare un sacco di bene sui suoi devoti. Shani crea grandi difficoltà per il cercatore, con l’intenzione di condurlo sulla via della spiritualità e, alla fine, l’illuminazione. Shani Devata incarna la pazienza, sforzo e la resistenza.

metallo di Shani è il ferro e la sua gemma è il Blue Sapphire. Egli è il Signore del West e anche il Sovrano di stagioni. Forse a causa della sua natura oscura e temibile, egli è legato a cose oscure che sono brutti e del tutto inutile.

Il significato del Corvo

Ritrarre Shani Bhagavan con il corvo, avvoltoio o corvo come il suo veicolo è il simbolo del suo aspetto spaventoso. Esso rappresenta anche il ladro reprimere Pianeta Dio o tendenze negative. Inoltre, ci mostra come l’influenza benefica di Shani può anche cambiare la creatura malvagia in qualcosa di speranza e utile.

vahana di Yama – The Water Buffalo


Vive in un palazzo buio e tenebroso chiamato Kalichi, situato negli angoli più remoti del Patala degli inferi. Egli è il sovrano della direzione meridionale. Il suo viso è spaventoso e raccapricciante, che riflette tutto il dolore, la sofferenza e le malattie che interessano le creature tutto il mondo.

Il bufalo d’acqua

Il monte duro, forte e resistente di Yama, il bufalo d’acqua, si dice che abbia avuto la grinta sufficiente per trasportare due Dei completamente blindati sulla sua schiena. Alcuni rari ritratti di Yama mostrano lui seduto sul suo supporto con la sua consorte, Shyamala.

Il bufalo d’acqua significa forza e l’impegno allo scopo di sostenere la giustizia e la dharma o la rettitudine.
Yama ascende la sua cavalcatura e viaggia in giro per tutto il mondo alla ricerca di coloro la cui lifeterm su Bhooloka è finita, in modo da riportarli da dove sono venuti, portando in tal modo il processo della vita e della morte di un cerchio completo!

Questo articolo è stato scritto da:
Priya Viswanathan. un insegnante / interprete di Bharata Natyam, musica classica e classica strumentale Veena. Un destinatario di numerosi premi sia per la musica e la danza, Priya è anche uno scrittore freelance on-line. Attualmente scrive per About.com, una controllata di IAC – la società madre di Ask.com. (Http://mobiledevices.about.com)

Related posts

  • Zebra – fatti e le informazioni animali …

    Introduzione alla Zebra Fa il nero della zebra con le strisce bianche o strisce bianco con il nero? Si può sostenere che tutto il giorno. Ciò che non è controverso è che essi appartengono alla popolazione cavallo …

  • Parlando degli animali – TV Tropes, parlando animali di peluche.

    Avere paura. Essere molta paura. Essere sanguinosa terrorizzato. Dopo tutto, hai appena inserito il nucleo familiare dei felice parlando Ragni. Molti cartoni animati li hanno – alcune società di animazione hanno fatto la loro …

  • Perché il mio cane Itch The Animal …

    Le malattie della pelle sono molto comuni nei cani che vivono in Georgia! Noi amiamo i nostri cani così tanto, e odiamo vederli soffrire con problemi di pelle. Se il vostro cane è il prurito, perdita di capelli, o ha altra pelle …

  • Whale Stuffed Animal – Giant …

    Benvenuti nella sezione Peluche Whales di questo luogo è uno zoo. Avrete una balena di un tempo con queste qualità farcito balene peluche. Quando alla ricerca di un regalo di balena ripiena si vuole …

  • La Free Stuffed Animal Cutest …

    Softies, Plushies, Stuffies o animali farciti. Qualsiasi nome farà. Questa collezione dei modelli animale farcito Cutest libero metterà un sorriso sul tuo viso. C’è qualcosa per tutti. Migliore…

  • Foresta pluviale Bioma – Animal …

    In una foresta pluviale tropicale, sono molto denso e molto bagnata per tutto il tempo. In realtà, è tipico per piovere ogni giorno. La quantità di pioggia per giorno però può variare. La posizione del …